LA BEFANA A SANT’ERACLIO: UNA FESTA DI TRADIZIONE E ALLEGRIA

0
134

Da quasi mezzo secolo, la piccola ma vivace comunità di Sant’Eraclio celebra un appuntamento che ha il sapore della tradizione e del calore comunitario: il ritorno della Befana. Quest’anno, venerdì 5 gennaio, piazza Garibaldi si riempirà di vita e di festa per segnare non solo la fine delle festività natalizie, ma anche per rinnovare un legame che resiste da 47 anni.

La scelta di piazza Garibaldi per l’evento non è casuale. Questo luogo, simbolo di socialità, aggregazione e multiculturalità, si è trasformato in un punto di incontro e di celebrazione, specie dal 1977, quando il Governo Fanfani decise di annullare la festività dell’Epifania. Gli abitanti di Sant’Eraclio, mostrando uno spirito di iniziativa e di resistenza, organizzarono l’“Arci Befana”. Da quel momento, varie associazioni di volontariato e enti locali hanno portato avanti questa tradizione con determinazione e passione, confermando l’importanza della Befana per la comunità.

Quest’anno, l’appuntamento vedrà la piazza trasformarsi in un luogo di festa per tutti, grandi e piccoli. I bambini potranno ricevere regali e caramelle dalla Befana, mentre gli adulti saranno intrattenuti dalla musica di Carlo Marini e Carlino Mix della Paiper Family. Inoltre, un grande fantoccio della Befana, opera degli abili artisti della cartapesta del “Carnevale dei Ragazzi”, dominerà la scena.

Per chi desidera contribuire all’evento, è possibile consegnare pacchi per la Befana presso il Centro Giovani dell’Unità Pastorale “Sant’Eraclio – Cancellara”. Per informazioni, è possibile contattare Marta Rossi o Martina Ferri.

La “Befana in piazza” rappresenta l’ultimo atto di un più ampio programma di festeggiamenti natalizi, promosso da enti istituzionali e associazioni di quartiere con il supporto del Comune di Foligno. Questo programma ha attratto l’interesse della popolazione grazie a eventi spettacolari e significativi.

E i festeggiamenti non finiscono qui: sabato 6 gennaio, il centro sociale anziani ha in serbo una tombolata con ricchi premi, promettendo così un’ulteriore giornata di divertimento e unione comunitaria.

In questo modo, Sant’Eraclio dimostra come le tradizioni, soprattutto quelle legate alle festività, siano più di semplici eventi: sono espressioni vivide di una comunità che sa unirsi e celebrare insieme, mantenendo vive le proprie radici culturali.


Facebook:https://www.facebook.com/lavocedelcentro
Instagram:https://www.instagram.com/lavocedelcentro23/