IL PITTORE LUIGI FRAPPI: MAESTRO MODERNO DELL’ARTE FIGURATIVA

0
178

Genio Riconosciuto in Vita

In un mondo in cui la notorietà postuma è comune tra gli artisti, Luigi Frappi sfida le probabilità. Questo maestro dell’arte è celebrato e acclamato durante la sua esistenza. A dimostrazione di ciò, eminenti critici quali Vittorio Sgarbi, Marcello Fagiolo, Rosario Assunto, Bruno Toscano e Italo Tomassoni hanno espresso la loro ammirazione per il suo lavoro.

Origini e Dedizione

Nato nel 1938 a Foligno, Luigi Frappi attualmente porta avanti il suo genio artistico a Bevagna. La sua arte si fonda sulla tradizione figurativa occidentale, distante dalle correnti astratte e informali. Questa dedizione alla tradizione permea attraverso i suoi lavori, che si possono raggruppare in tre categorie principali: nature morte, paesaggi e autoritratti.

L’Influenza della Tradizione nell’Arte di Frappi

Nature Morte e l’Omaggio a Caravaggio

Nelle sue nature morte, Luigi Frappi rende omaggio all’influente scuola caravaggesca. Attraverso l’uso di pennellate morbide e sfumate, egli aggiunge una tenerezza che a volte raggiunge la delicatezza di un sussurro.

Paesaggi e l’Eco del Romanticismo Inglese

Nei paesaggi di Frappi, possiamo percepire una connessione con il Romanticismo Inglese dell’inizio del XIX secolo. Turner e Constable risuonano come figure che hanno plasmato il suo approccio ai paesaggi.

Autoritratti: Essenza e Sentimento

Gli autoritratti di Frappi si fondono con influenze dei romantici francesi, come Gericault e Delacroix, ma si distinguono per la loro essenza di genuinità. L’autoritratto giovanile di Frappi riflette un tocco di normalità e umanità, contrapposto all’aura speciale che circonda le figure storiche.

Evoluzione e Innovazione: L’Ipermanierismo e la Nuova Maniera

Nel corso della sua carriera, Luigi Frappi ha intrapreso un cammino di evoluzione artistica. Negli anni ’80, ha abbracciato l’Ipermanierismo e la Nuova Maniera, portando una ventata di freschezza nel panorama artistico.

I paesaggi di Frappi sono stati oggetto di molteplici interpretazioni. La sua scelta di escludere figure umane o animali dagli stessi amplifica il mistero e l’immensità del paesaggio. Molti critici hanno interpretato le sue opere come una celebrazione della relazione tra uomo e natura, mentre altri le hanno considerate una rappresentazione della terra come un essere misterioso e grandioso.

Contributi e Riconoscimenti

Negli anni recenti, Frappi ha integrato nella sua arte il tema della natura morta, dimostrando un’eccezionale coesione della sua visione artistica. Ha anche dipinto sipari per teatri come il Teatro Comunale di Bevagna e il Teatro San Filippo Neri di Montefalco.

Riconosciuto in patria e all’estero, Luigi Frappi è stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti. Negli anni ha dimostrato una coerenza professionale e umana che ne fanno un sopravvissuto alla catastrofe del gusto romantico.

Luigi Frappi: L’Artista di Sempre

Frappi, che attualmente risiede e lavora a Bevagna (Perugia), è un modello di perseveranza e passione nel campo dell’arte. La sua influenza pervade la scena artistica contemporanea, confermando il suo posto tra i grandi maestri del nostro tempo.


seguici anche su: – www.facebook.com/lavocedelcentro

                          – www.instagram.com/lavocedelcentro23/