LA COSTITUZIONE DI TUTTI, PER TUTTI – ART. 1

0
154

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione».

La nostra Costituzione è entrata in vigore il 1° gennaio 1948. Ci sono voluti 7 mesi per scriverla. I lavori dell’Assemblea Costituente iniziarono il 2 giugno 1946 e terminarono il 31 dicembre dello stesso anno; viene automatico pensare che per emanare una legge, oggi, i nostri parlamentari impiegano anni, legislature, mentre per scrivere ed emanare la nostra Carta Costituzionale, senza dubbio uno dei testi più belli al mondo, ci ha impegato solo sette mesi.

Le parole che più esaltano questo primo articolo sono sicuramente DEMOCRATICA e LAVORO.

Come sostenuto dallo scrittore Roberto Piumini la Costituzione ha quel senso di democrazia perchè E’ LA CASA DI TUTTI, la casa di ognuno di noi ed il bello è che tutti possono viverci in serenità e nel rispetto di tutti “dove si impara a diventare liberi, dove si prova a essere felici”. Ovvio che questa casa va avanti e si mantiene grazie al LAVORO di tutti gli abitanti, di tutti i conviventi ed il lavoro è libertà che ci permette di essere indipendenti senza sottostare al ricatto di “re ed imperatori”.

DOTT. FRANCESCO MANIGRASSO