LA LINGUA DEL CERVELLO – 2° PARTE – A CURA DEL DOTT. MORENO FINAMONTI

0
229

L’adrenalina è il neurormone del combatti o fuggi e viene prodotto in caso di stress. Associato in primo luogo allo stato d’allerta e alla paura fa’ aumentare il flusso di sangue ai muscoli e il flusso di ossigeno ai polmoni per preparare il combattimento o la fuga. E’ allo stesso tempo un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali ed un neurotrasmettitore.

La noradrenalina: è un neurotrasmettitore eccitatorio.Regola l’attenzione e la risposta del combatti o fuggi, facendo aumentare il battito cardiaco e quindi il flusso sanguigno ai muscoli. Ad alti livelli provoca ansia,mentre a basse dosi si associano scarsa capacità di concentrazione e disturbi del sonno.

La serotonina: contribuisce alle sensazioni di benessere, bilanciando in qualità di neurotrasmettitore inibitorio una eccessiva attività eccitatoria dei neuroni. Regola il dolore,la digestione ed insieme alla melatonina i meccanismi del sonno. Bassi livelli di serotonina invece sono associati a depressione ed ansia, al punto che numerosi antidepressivi operano per aumentare la sua disponibilità.La serotonina è prodotta anche dall’esercizio fisico e dall’esposizione alla luce solare.

La dopamina: alcuni la definiscono la superstar dei neurotrasmettitori, forse perché è la molecola connessa al sistema della ricompensa e alla percezione del piacere. Eccitatoria ma con potenzialità inibitorie, infatti è anche un neuromodulatore, la molecola è coinvolta nei meccanismi di assuefazione e dipendenza. Sarebbe errato ridurre la dopamina come molecola del piacere, alla luce delle ultime ricerche, potremmo dire che è il neurotrasmettitore del volere. E’ indispensabile anche in funzioni strategiche, come la capacità di attenzione e il controllo dei movimenti.

DOTT. MORENO FINAMONTI