LA LINGUA DEL CERVELLO – 4° PARTE – A CURA DEL DOTT. MORENO FINAMONTI

0
203

Testosterone, estradiolo e progesterone: come il sistema nervoso centrale usa i neurotrasmettitori per inviare i propri messaggi, il sistema delle ghiandole (endocrino) usa gli ormoni. I cosiddetti ormoni sessuali come il testosterone (prettamente maschile), l’estradiolo e il progesterone (prettamente femminili) hanno un ruolo decisivo tanto sullo sviluppo embrionale del cervello, che sulle piccole ma importanti differenze dell’encefalo adulto. Maschi e femmine producono sia testosterone che progesterone, ma in proporzioni totalmente diverse.

Il cortisolo: anche il cortisolo non è un neurotrasmettitore in senso stretto, ma è pur sempre una molecola capace di influenzare sensibilmente la macchina cerebrale. Prodotto dalle ghiandole surrenali (su ordine dell’ipotalamo) come parte del complesso meccanismo di risposta al pericolo prolungato,il cortisolo è anche chiamato “ormone dello stress“. Se i livelli di cortisolo restano alti per un lungo periodo, è più rapido l’invecchiamento cerebrale.

Le endorfine: ne parliamo al plurale perché le endorfine sono una categoria di oppiacei prodotte all’interno del corpo che, inibiscono i segnali del dolore, alleviandolo e possono offrire un senso di benessere. Vengono rilasciate durante l’esercizio fisico e l’attività sessuale ma anche in caso di dolore; alcuni cibi come il cioccolato stimolano il rilascio di queste morfine endogene. Con le endorfine abbiamo concluso questa breve panoramica sui neurotrasmettitori ricordando ulteriormente che il cervello parla la loro lingua.

DOTT. MORENO FINAMONTI