LE LEGGENDARIE FUNI DI FOLIGNO: UNA STORIA DI ORGOGLIO E TRADIZIONE

0
397

Foligno non è solo conosciuta per la sua ricchezza storica e culturale, ma anche per una tradizione peculiare: la produzione di funi. Questo non è un dettaglio minore nella storia di questa città, ma una parte integrante della sua identità, un simbolo di orgoglio e maestria.

L’Antica Tradizione dei Funari di Foligno

La storia ci porta indietro nel tempo, nell’era in cui la Valle Umbra era ricca di paludi e acquitrini, rendendola un luogo ideale per la coltivazione della canapa, elemento chiave nella produzione di funi.

La Canapa e la sua Rilevanza

Materia Preziosa: La canapa era la materia principale per la realizzazione di corde e funi.

Professione Storica: Nonostante possa sembrare un mestiere semplice, i funari avevano un ruolo fondamentale nella società, come dimostrato dalla loro rappresentanza nelle processioni religiose.

Fornitori Ufficiali: Foligno deteneva l’importante ruolo di fornitrice ufficiale di canapa per lo Stato Pontificio.

Pionieri della Professione

Dal 1227, abbiamo testimonianze dei primi funari di Foligno, come “De Adiuto Fuligni et Angelario Accardi”, dimostrando quanto radicata fosse questa professione. E non era solo un mestiere, ma anche una necessità, come dimostrato dal fatto che Cesare Borgia, nel 1500, costrinse il Comune di Foligno a fornire funi per le sue truppe.

L’Influenza di Foligno nell’Arte del Sollevamento

Oltre a fornire canapa e funi per usi comuni, Foligno ha avuto un ruolo significativo nella storia dell’architettura e dell’ingegneria, soprattutto nella costruzione dell’obelisco.

Il sollevamento dell’obelisco a Roma fu un’impresa notevole. Il progetto richiedeva corde di alta qualità, e dove altro potevano andare se non a Foligno? Furono prodotte 44 corde, ciascuna lunga “cento canne e grosse un terzo di palmo”. La scelta di utilizzare la canapa di Foligno per un progetto di tale portata evidenzia la qualità superiore e l’importanza di questa risorsa per l’epoca. Non solo corde, ma anche altri materiali cruciali furono procurati da vari luoghi, evidenziando la grandezza dell’impresa.

Concludendo, Foligno non è solo una città d’arte e storia, ma anche un luogo che ha dato un contributo tangibile all’ingegneria e all’architettura con le sue leggendarie funi. Un orgoglio che risuona ancora oggi nelle strade della città.


Seguici anche su:

Facebook:https://www.facebook.com/lavocedelcentro
Instagram:https://www.instagram.com/lavocedelcentro23/