QUANDO STUPIDITA’ E MALVAGITA’ UMANA SI FONDONO

0
180

Mentre la prestigiosa Scuola Normale Superiore di Pisa ammette a frequentare il corso ordinario in filologia classica una ragazza di straordinario talento ma non vedente, nella bellissima spiaggia di Portovenere in Liguria Serenella, una ragazza di Perugia, con la stessa disabilità, viene denigrata da alcuni passanti.

La ragazza è stata rimproverata duramente per aver portato in spiaggia il suo cane Stella, anche dopo aver spiegato alle due donne che lei era ipovedente e che il suo amico a quattro zampe era il suo bastone, la sua ancora di salvataggio.

Data la loro insistenza, Serenella è stata costretta a chiamare la polizia, che ha riportato la situazione alla normalità, consentendole di tenere il suo cane e mettendo a tacere le malelingue insensibili delle altre bagnanti.

La ragazza ha anche postato un video sul noto social network Facebook, dove ripercorreva e spiegava la triste storia di cui era stata protagonista.

Francesca Sturlese, sindaco della città, si è sentita in dovere di porgere a nome della città che rappresenta le scuse per il comportamento lesivo nei confronti della giovane perugina.

Anche noi della “Voce del Centro” siamo indignati per quanto accaduto e ci sentiamo di esprimere tutta la nostra solidarietà per questa ragazza non vedente, auspichiamo che questo articolo possa insegnare alla gente a rispettare e aiutare le persone con qualsiasi tipo di disabilità.


Seguici anche su:

Facebook:https://www.facebook.com/lavocedelcentro
Instagram:https://www.instagram.com/lavocedelcentro23/