SONO QUASI 52MILA I SELEZIONATI PRESSO LA CASERMA “GONZAGA” DI FOLIGNO

0
58

Nel 2023, presso il Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’esercito, situato nella caserma “Gonzaga” di Foligno, sono stati selezionati poco meno di 52 mila candidati. Questa importante notizia è stata presentata oggi dal generale di brigata Giorgio Guariglia, comandante della struttura, che ha condiviso dettagli cruciali sull’attività svolta.

Dopo un periodo di significativa contrazione dovuta all’emergenza Covid, la caserma “Gonzaga” ha finalmente riconquistato i livelli pre-pandemia. Va sottolineato che, nonostante l’andamento positivo, l’anno appena trascorso ha visto una leggera diminuzione dei candidati, principalmente a causa della riduzione dei bandi e dei concorsi pubblici. Il generale Guariglia ha sottolineato che il reclutamento avviene in base alle esigenze della pianta organica dell’esercito.

Per quanto riguarda le selezioni, si evidenzia il notevole interesse per l’Accademia militare, dove ben 4.469 candidati hanno presentato domanda per uno dei 149 posti disponibili. Allo stesso modo, per gli 8.500 posti destinati ai volontari in ferma iniziale, sono state ricevute 17.954 domande. Questi dati testimoniano l’entusiasmo e la vocazione dei giovani verso la carriera militare.

Il Generale ha anche sottolineato l’importanza dell’informatizzazione delle procedure di selezione, che garantisce un processo imparziale ed equo per tutti i candidati. Questa modernizzazione contribuisce notevolmente a mantenere elevati standard di efficienza e oggettività nelle valutazioni.

Oltre alle selezioni, la caserma “Gonzaga” ha svolto altre attività di rilevanza sociale. È stato messo l’accento sull’ospitalità di alcune classi delle scuole elementari presso le strutture della caserma, permettendo ai giovani di entrare in contatto con il mondo militare e di comprendere meglio le sue dinamiche. Inoltre, la caserma ha contribuito attivamente al supporto della sanità pubblica durante la campagna di vaccinazione anti Covid.

Il Generale ha infine evidenziato che, nonostante l’entusiasmo costante dei candidati verso la carriera militare, si è verificata un’evoluzione nei profili dei giovani che si presentano alle selezioni, rispetto a un decennio fa. Questo suggerisce un cambiamento nella motivazione e nell’aspettativa dei futuri soldati, il che potrebbe influenzare positivamente il futuro dell’esercito.

In conclusione, la caserma “Gonzaga” di Foligno ha raggiunto importanti traguardi nel 2023, tornando ai livelli di selezione pre-pandemia e continuando a svolgere un ruolo di rilievo nella formazione dei futuri militari italiani. Con un processo di selezione moderno e imparziale, la struttura si conferma come un punto di riferimento per i giovani motivati a intraprendere una carriera nell’esercito italiano.


Facebook:https://www.facebook.com/lavocedelcentro
Instagram:https://www.instagram.com/lavocedelcentro23/